Gruppo Sfera - Via Rizzoli Milano Servizio clienti.
Dopo il parto cesareo, che prevede unincisione e il taglio della fascia muscolare, si può incorrere in qualche problemino estetico alladdome, dalla cicatrice antiestetica alla cosiddetta pancia a grembiule.
Post parto cesareo pancia, in realtà, non esiste alcun problema e, anzi, seguendo dei piccoli ma importantissimi suggerimenti si potrebbe tornare dopo il parto cesareo quelle di prima in men che non si dica.Ovviamente non bisogna sottoporsi a diete drastiche nel tentativo di ridurre la pancetta, soprattutto se si allatta.A maggior ragione la preoccupazione e i dubbi aumentano quando il parto è avvenuto mediante taglio cesareo.Per rimettersi in sesto occorrono alcune settimane e qualche accortezza.In molte sono sorprese e un pò invidiose nel vedere che alcune neo-mamme dopo poche settimane hanno ritrovato la forma di un tempo, mentre loro hanno l'impressione di essere ancora al sesto mese di gravidanza.Ottimo seguire una corretta dieta post parto, caratterizzata da cibi sani e facilmente digeribili.



Loperazione viene eseguita in anestesia generale e di solito richiede un paio di giorni di ricovero in clinica.
L'utero dopo il parto cesareo Nel parto naturale le contrazioni che si verificano nell'ultima fase del travaglio e del parto, quella chiamata secondamento, servono ad espellere la placenta.
Quando è un po tutta la pancia ad avere nei problemi, anche nella zona dellombelico, si può ricorrere alladdominoplastica, che rimodella laddome.
«Il secondo è sempre un cerotto, ma a base di cortisonici, da rinnovare ogni tre giorni, se dopo 40 giorni dallintervento chirurgico non si dovessero osservare miglioramenti».Nel parto cesareo, nei giorni successivi al parto cesareo, viene prescritto alle donne dell' ossitocina sintetica, l'ormone che provoca le contrazioni e che serve, quindi, a far contrarre l'utero in modo tale da far espellere sangue e materiali residui nonché a far tornare l'utero lentamente.Lavora nel corso dellultima fase gestazionale e nel travaglio ed il parto (in caso di parto naturale).Da quanti chili avete preso durante la gravidanza se fate attività fisica in modo regolare da un fattore che non potete controllare: i geni Probabilmente sarà più facile perdere peso se: avete preso meno di 13 Kg e avete praticato uno sport in modo regolare.E se dovesse formarsi un segno antiestetico?La mini-addominoplastica, in day-hospital, con anestesia locale e sedazione, prevede la rimozione di una striscia di pelle con il grasso eccedente, subito sopra la cicatrice del taglio cesareo».Tantissimi operatori sanitari consigliano lutilizzo della pancera post parto, così da far rientrare quasi immediatamente la pancia gonfia.Tutte le cellule del vostro organismo, aumentate di volume, liberano fluidi sotto offerte ipercoop volantino vigevano forma di urina, secrezioni vaginali e traspirazione.

Se la conseguenza del parto cesareo è lombelico dilatato, si può ricorrere alla chirurgia plastica, con un intervento di umbilicoplastica in anestesia locale che può essere associato a liposuzione.
Considerando che ormai il tipo di taglio effettuato e il tipo di sutura eseguita alla fine della procedura non dovrebbero creare problemi.


[L_RANDNUM-10-999]